ritorno

Sei tornato
Perché non era ancora sciolto il nodo

Di nuovo ti ho maledetto
Ho pianto, mi sono graffiata la faccia

Poi

Di nuovo

mi sono fermata

ti ho seguito

ho guardato il tuo artiglio
dipanare il dolore

ho attraversato il cimitero

infine
al caldo del tuo pelo, del tuo sangue pulsante
ho riposato

mi sono scrollata di dosso
i morti
i superstiti
gli assenti

ora
sono sfinita

attendo la nuova canzone
questa guerra avrà termine

Attendo.

Arriverà.
Stavolta sarà infinita.
482068_378893342176489_54509356_n

Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.